13 marzo 2007

Come si scrive una lettera?



(foto da Internet)

Cos'è la lettera? Come si scrive e organizza una lettera? Quali sono le parti di una lettera? Quali sono i modelli e la disposizione corretta? Secondo la guida pedagogica ideata da Nicla A.Gargano e Anne Urbancic, dell'Università di Toronto, in collaborazione con il professore Guido Cappelletti:

I primi esempi di "lettere" risalgono alla fine del III millennio a.C. circa, in Babilonia e in Assiria. "Scritte" su tavolette d'argilla (in seguito, di terracotta) si fanno seccare al sole o al fuoco. Per evitare che vengano lette da estranei, vengono avvolte in uno strato di argilla fresca sul quale s'imprime il sigillo del mittente e il nome del destinatario.

Più tardi, i
Fenici, i Greci e in seguito i Romani, continuano ad adoperare le tavolette di legno, e iniziano a legare insieme due o più, e a ricoprirle di uno strato di cera su cui la lettera viene scritta con lo stilo, il tutto poi sigillato con una cordicella e col sigillo del mittente.

Ancor prima, sono gli egiziani che iniziano a scrivere con giunco, cannuccia e inchiostro su papiri arrotolati, legati e sigillati destinati per lunghi viaggi. In Egitto e in Mesopotamia, si usa anche la pergamena ricavata da pelle di animali, soprattutto da quella di pecora, ma è una pratica meno diffusa rispetto al papiro.

Tuttavia, a causa del forte calo della produzione di papiro, si comincia a diffondere l'uso della pergamena vera e propria per scrivere lettere. Durante il Medioevo, è la pergamena a essere quasi esclusivamente usata per la corrispondenza scritta. Le lettere si arrotolano, si annodano e si sigillano. Anche gli scribi copiano e compilano formulari epistolari sempre su pergamena.
Le lettere si continuavano a scrivere su fogli grandi di pergamena ripiegati più volte e inviati chiusi. Poi la carta sostituisce quas
i completamente la pergamena.

In questa pagina dell'Università di Toronto troverete le risposte alle domande fatte prima. Troverete inoltre un eserciziario per corsi medi e avanzati, il sito del verbo, una pagina con i grandi personaggi del millenio e il segnalibro elettronico.
Se invece volete scrivere una lettera (di amore, di saluto, di commiato...) e pubblicarla, c'è un sito, lettereinrete, dove potete farlo. Buon lavoro!

1 commento:

Pilar Puerto ha detto...

Sempre mi sono piaciuto scrivere e ricévere delle lettere, ma adesso quando ho guardato il tuo bello post mi ho domandato se qualcuno trova oggi lettere personali alla sua buca o soltanto quelle della pubblicità e delle banche.
Come si sviluppa la comunicazione così veloce.
Complimenti per il tuo lavoro, se penso un po, adesso la lettera arriva in forma di post.