29 giugno 2007

Luca Pacioli e "Il libro di magia più antico del mondo"

(Immagine da ritrattopacioli.it)


Abbiamo letto sul giornale spagnolo El País che il matematico statunitense David Singmaster (noto per avere risolto il cubo di Rubik) ha scoperto quel che è stato chiamato “il libro di magia più antico del mondo”, un libro di prestidigitazione del Rinascimento. Un articolo simile è stato pubblicato da The Guardian.

Ma questo non è del tutto vero. Quello che ha fatto Singmaster è promuovere la traduzione all’inglese del libro di Luca Pacioli, De viribus quantitatis (sul potere dei numeri), che, a quanto dicono gli articoli sopra citati, è stato scoperto recentemente nell’Università di Bologna.

De viribus quantitatis è uno dei libri del matematico italiano Luca Pacioli. Infatti, questo libro non era occulto, e Carlo Pedretti, esperto in storia dell’arte aveva già studiato il volume nel 1954.

La notizia di questa "scoperta" avrà probabilmente qualcosa a che vedere con il fatto che la traduzione sia stata incaricata dal Conjuring Arts Research Centre in New York, e che prevede un favoloso incasso con la pubblicazione di questo manuale... una vera e propria magia!

Il libro fu scritto da Luca Pacioli in italiano fra il 1496 e il 1508, e si tratta di un libro su “ludi matematici”. Leggiamo su Wikipedia:

È stato messo in evidenza come Luca Pacioli oscilli tra due concezioni antitetiche della matematica: una di natura pratica e l’altra di natura speculativa, in rapporto alla quale egli non esita ad aderire alle suggestioni mistico-magiche del platonismo umanistico. Si rivelerebbero in questo i limiti della sua preparazione scientifica.

In realtà l’opera di Luca Pacioli va vista nel contesto culturale del Rinascimento italiano. Pacioli non è - come vistosamente non lo è il suo contemporaneo Girolamo Cardano e come non lo sarà, più tardi, neppure Keplero - un matematico in senso stretto; egli stesso dichiara che per scienza matematica si deve intendere la somma di aritmetica, geometria, astrologia, musica, prospettiva, architettura e cosmografia.

È questa summa di saperi e di rimandi concettuali tra essi che lo incuriosisce e lo affascina. I rapporti con la nascente classe mercantile a Venezia, a Firenze, a Milano, a Roma e nelle molte altre città italiane dove ebbe modo di insegnare, ma anche la frequentazione di famosi artisti del tempo che lo mettono al corrente della pratica della pittura e dell’architettura, lo sollecitano ad esplorare - con la stessa curiosità e senza avvertire alcuna frattura concettuale - i rapporti tra matematica applicata e matematica teorica.






Illustrazioni di Leonardo Da Vinci per il De Divina Proportione di Luca Pacioli (1498)

Uno dei libri più importanti di Pacioli è "De divina proportione", dedicato al rapporto aureo, e che contiene al suo interno delle splendide illustrazioni disegnate da Leonardo da Vinci. Questo libro, oltre a essere un testo di matematica, è anche un trattato di pittura, e rivela attraverso il rapporto aureo, le armonie delle forme. In questo modo, le sue proprietà diventano accessibili a tutti gli artisti.

L'enigmatico dipinto che rappresenta Luca Pacioli è un'opera attribuita a Jacopo de Barbari che si conserva nella Pinacoteca del Museo Capodimonte di Napoli.

Potete inoltre visitare la Fondazione che ha il nome di questo illustre matematico, la Fondazione Luca Pacioli.

24 giugno 2007

21 giugno 2007

21 giugno: festa della musica



(manifesto tratto da Internet)

La Festa della Musica, che coincide con il solstizio d'estate, è diventata un vero fenomeno sociale in Francia, dove dal 1982, e con l'iniziativa del Ministero di Cultura francese, musicisti dilettanti e professionisti invadono strade, cortili, piazze, giardini durante questa giornata. Dal 1995, questa festa si svolge, oltre a Parigi, a Barcellona, Roma, Senigallia, Berlino, Bruxelles, Napoli, Praga e Budapest. I concerti sono gratuiti e all'aria aperta e qualsiasi ci può partecipare. I programmi di tutte le città italiane in cui si festeggia questa giornata sono nella pagina della
Festadellamusicaeuropea.

20 giugno 2007

Parma Poesia Festival: per altri versi


(disegno di Tadahiro Uesughi)

Dal 18 al 24 giugno avrà luogo a Parma il Festival della Poesia. L'idea è quella di mettere a confronto forme, storie e linguaggi diversi, che possano stimolare visioni diverse di un mondo multiforme e interdisciplinare come è per sua natura quello della poesia. Sarà Edoardo Sanguinetti con le sue traduzioni di Euripide e Seneca ad aprire quest'anno il Festival. "Tra lingue e paesi" è il progetto di Mia Lecomte e Daniela Rossi, uno spettacolo di musica e poesia i cui protagonisti sono poeti, musicisti, cineasti, scrittori e critici. Il Festival vuole inoltre mostrare il rapporto fra poesia e bambini, poesia e teatro, la poesia e il mondo, e la poesia e performance. Se volete inviare dei poemi per questo Festival, nel sito vi indicano come farlo via sms.


19 giugno 2007

Corso: Correzione e valutazione

(foto da Internet)

La Dottoressa Mª del Prado Martín Prado ci ha inviato la seguente informazione: Il Colegio de Doctores y Licenciados de Madrid organizza il corso "Correzione e Valutazione" che si svolgerà dal 24 al 28 settembre a Madrid. Gli argomenti trattati saranno:
  • Il Portfolio Europeo delle Lingue: utile o noioso per lo studente?, a cura della Dottoressa Elena Landone dell'Università degli Studi di Sassari.
  • La comprensione scritta: selezione e validazione di testi, a cura della Dottoressa Antonia Navarro Blanco, della E.O.I. di Valdezarza (Madrid).
  • La comprensione orale: dal testo all'item, a cura della Dottoressa Paloma Alonso Alberti, della E.O.I. di Alcorcón (Madrid)
  • Valutazione e didattica umanistica: espressione scritta, a cura del Dottore Paolo Gimmelli, della E.O.I. di Ciudad Real.
  • Matita rossa, blu... e anche verde!, a cura della Dottoressa Nieves Arribas Esteras, dell'Università degli Studi di Milano.

In questa pagina troverete l'informazione sul corso e su altri corsi indirizzati ad insegnanti di molte materie (francese, inglese, tedesco, geografia, storia...).

15 giugno 2007

L'astronave europea per il turismo spaziale

(foto da Repubblica)

Vi piacerebbe fare una gita tra le stelle? Avete soltanto bisogno di 200.000 euro. La Astrium è un'astronave europea pensata per il turismo spaziale e vuole dare il via a questo business entro il 2012. Il jet potrà partire da qualsiasi aeroporto ed è coperto di oblò per poter ammirare l'universo. I tour saranno da un'ora e mezza e sono compressi nel prezzo tre minuti da trascorrere fluttuando a gravità zero. Un vero affare!


13 giugno 2007

Genova, da zü in sciü


Avete mai provato a guardare la vostra città da su in giù? E' quello che ha fatto il fotografo Christian Gerber. Da zü in giü, è il titolo di un'interessante e curiosa mostra itinerante di questo fotografo elvetico. I suoi scatti del centro storico genovese possono vedersi presso la Galleria Studio 44 (Vicolo Colalanza, 12r) di Genova dal 7 giugno all'1 luglio 2007, ma si possono vedere queste foto anche girando per i vicoli dello stesso centro storico. Le foto sono le vedute delle case viste da giù in su (da zü in sciü, in genovese), e sono appese più o meno all'altezza degli occhi.

11 giugno 2007

I concerti dell'estate

(foto da lamiaumbria.it)

Se avete voglia di concerti all'aria aperta e andate quest'estate in Italia, avrete l'occasione di vederne molti, giacché ci sono centinaia di appuntamenti previsti per giugno e luglio. Ve ne segnaliamo alcuni:
Buon divertimento!

6 giugno 2007

Premio Luis Buñuel ai Fratelli Taviani

(foto da Internet)

Durante il XXXV Festival de Cine de Huesca a(dal 7 al 17 giugno) verrà consegnato il Premio Luis Buñuel ai fratelli Vittorio e Paolo Taviani e saranno proiettati alcuni dei loro film, come Padre Padrone, Allonsanfan, La notte di San Lorenzo, Un uomo da Bruciare o la Masseria delle allodole, il loro film più recente.

Paolo e Vittorio Taviani sono dei registi cinematografici italiani. Nel 1962 girano, insieme al regista Valentino Orsini, Un uomo da bruciare, con l’attore Gian Maria Volonté, il loro attore preferito. Più tardi, staccati da Orsini, girano I fuorilegge del matrimonio (1963), con l’attore Ugo Tognazzi, I Sovversivi (1967), Sotto il segno dello scorpione (1969), San Michele aveva un gallo (1972), Allonsanfán (1974), con Mastroianni, e Padre Padrone (1977), vincitore al Festival di Cannes. Nel 1979 girano Il prato, nel 1982 La notte di San Lorenzo (Premio speciale della giuria a Cannes), un racconto poetico di un periodo della guerra di Liberazione visto attraverso gli occhi di alcuni contadini.

Nel 1984 presentano alla Biennale di Venezia Kaos, film tratto da un'opera di Pirandello. Good Morning Babilonia, di gran successo, è del 1987. Altri lavori sono Il sole anche di notte (1990), Fiorile (1992), Le affinità elettive (1809) e Tu ridi (1998). La Masseria delle allodole è il loro ultimo film (2007), di cui potete vederne il trailer:



La bibliografia che esiste su questi registi la potete consultare nella web del Centro Cinema Paolo e Vittorio Taviani, che si trova a San Miniato.

Vi lasciamo con una recente intervista di questi cineasti al Festival di Cannes:



4 giugno 2007

La Rai per la lingua italiana e le pagine degli allievi d'italiano

(Immagine da museocasadidante.it)

Probabilmente molti di voi conoscete già i siti della RAI, però vorremmo comunque segnalarveli, non si sa mai!

Ne La Rai per la lingua italiana possiamo trovare:

  • Qui si parla italiano: Appuntamento quotidiano televisivo per migliorare la conoscenza e l'uso della lingua italiana. Inoltre, Arnoldo Foà legge le voci di un dizionario essenziale e ci sono dei collegamenti con la Dante Alighieri.
  • La lingua italiana di oggi e la sua storia: con la collaborazione della società Dante Alighieri, Viva Dante guida il telespettatore alla scoperta dell'italiano (grammatica, fonetica, letteratura, storia e cultura italiana).
  • Italica Rai: diffusione sulla web della conoscenza della lingua e della cultura italiana.
  • Italica lingua: dizionario fraseologico, schede di approfondimento su aspetti peculiari della società italiana, grammatica, glossario e sussidio fonetico.
  • Rai educational: duecento lemmi, quaranta famiglie di parole in cinque grandi aree: società, comunicazione, filosofia e storia, letteratura e arti, scienza.
  • Corso di italiano: un corso di lingua italiana online con tre livelli di partecipazione: principiante, intermedio e avanzato. Disponibile in cinque lingue: francese, inglese, tedesco, spagnolo e portoghese con audiovisivi di supporto.
Dalla pagina della E.O.I. di Sagunto, Chiodoschiacciachiodo, blog vincitore del 1º Premio Espiral Edublogs 2007 ( Blogs de Colectivos), Gianpiero Pelegi ci ha fatto arrivare queste interessanti segnalazioni che includiamo sotto la nuova epigrafe Allievi e gruppi:
  • Learn italian- Impariamo l'italiano, interessante blog allestito da un allievo di primo corso della E.O.I. di Lleida, con video didattici e moltissimi esercizi di grammatica e lessico.
  • Italki, un sito per trovare un partner linguistico e migliorare l'apprendimento della lingua straniera. In molte lingue.
  • Soziety, con l'aiuto di skype, offre la possibilità di praticare la lingua parlata.
In Allievi e gruppi includiamo anche alcuni gruppi di alunni, come quelli dell'Istituto Italiano di Cultura di Barcellona, dell'Istituto Italiano di Cultura di Madrid, della E.O.I. di Malaga, Gruppoit, Zonaitalia e Grupoinquieto.

1 giugno 2007

Architettura ecologica ?


L'architetto Moisés Álvarez Yela si è ispirato al mondo animale e alle culture africane per costruire queste capanne ecologiche. Queste costruzioni costano sui 900 euro al metro quadrato. Inoltre, ognuno può costruirsi la propria casa, cioè, farne il design. Questo progetto si chiama Forma Libre , le forme delle case sono senza angoli o linee rette, e il sostegno della casa sono delle sbarre di ferro arcuate. Questa struttura viene ricoperta di tela di sacco e avvolta da una gettata di cemento armato.

(foto da Internet)

Non sappiamo comunque se questo progetto sia veramente ecologico, dato che promuove ancora la costruzione in qualsiasi posto... Ecologia nei tempi della speculazione edilizia? Voi cosa ne pensate?