27 ottobre 2008

Lavorare 65 ore settimanali

(Immagine da Internet)

I ministri del lavoro dell'Unione Europea hanno deciso di delimitare le deroghe che possono essere praticate sulla settimana lavorativa di 48 ore, per cui se il dipendente è d'accordo, la giornata lavorativa si potrà estendere fino a 60 ore, 65 nel caso di lavoratori come i medici o infermieri di guardia, giacché queste 5 ore in più sono considerate come "inattive" perché queste persone sono pronte e in attesa, ma non sono effettivamente sul posto di lavoro. Il pretesto è introdurre una maggiore flessibilità nel mercato del lavoro.
E voi, che ne pensate? Come sarebbe la vostra vita se lavoraste 65 ore a settimana ?
E adesso, per saperne di più, guardate l'intervista fatta al Presidente di Confindustria alcuni mesi fa.


1 commento:

renato ha detto...

Se passano le 65 ore settimanali, dopo l'attacco all'art.18 fatto dagli amici di confindustria e dall'incentivazione al lavoro nero causato dal precariato, andremo di nuovo incontro allo schiavismo perchè, se passa il principio, poi spingeranno ad estendere a tutti i lavoratori la riforma. Ma la tanto sbandierata defiscalizzazione degli straordinari che fine fara'?